Dal 16 gennaio, a partire dalle ore 10, sarà possibile presentare la domanda di partecipazione ai tirocini finanziati dalla Regione Sardegna per disoccupati con più di 35 anni, italiani, comunitari residenti in Sardegna e a cittadini extra UE regolarmente soggiornanti alla data di presentazione del progetto di tirocinio e per tutta la durata dello stesso.

Ai tirocinanti spettano 600 euro lordi, pagati dalla Regione. Alle aziende spetta aprire per il tirocinante una posizione assicurativa presso l’Inail.

I tirocini possono avere una durata massima di 6 mesi, per massimo 30 ore settimanali e 6 ore giornaliere, da svolgersi solo in giorni feriali (vietati i fine settimana e festivi).

Le domande vanno presentate on line, attraverso il portale SardegnaLavoro. I tirocinanti e l’azienda ospitante devono compilare un piano formativo, da inviare insieme agli altri documenti richiesti, attraverso il sito, a cui dovranno iscriversi. L'istruttora delel pratiche è "a sportello", ossia in base alla data di arrivo. 

Per accedere al percorso di tirocinio, prima della presentazione delle domande,  i destinatari devono recarsi presso il proprio CPI di riferimento, al fine di:

  • procedere all’identificazione personale per mezzo del proprio documento di identità in corso di validità e della Tessera Sanitaria;
  • rilasciare la Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID) al lavoro. 

I tirocinanti possono rispondere agli annunci delle aziende, tutti presenti sul sito Sardegna lavoro – sezione Borsa Lavoro, o contattare essi stessi una azienda.

Sulla base delle risorse disponibili, circa 3 milioni di euro, si ipotizza la realizzazione di 740 tirocini. 

Bando, formulari e tutte le informazioni alla pagina: http://www.sardegnalavoro.it/servizi-per-il-lavoro/tirocini

Attenzione:

  • tutte le firme richieste ai soggetti coinvolti nell’attivazione del tirocinio sono da intendersi esclusivamente digitali. E' quindi necessario attivare un sistema di firma digitale attraverso l' attivazione del Certificato di firma digitale associato alla Tessera Sanitaria/codice fiscale (TS-CNS) o di altro dispositivo di firma digitale fornito dai prestatori di servizi fiduciari approvati da AGID – Agenzia per l’Italia Digitale (per maggiori dettagli: hiips://www.agid.gov.it/it/piattaforme/firma-elettronicaqualificata/prestatori-di-servizifiduciari-attivi-in-italia).  È possibile attivare la TS-CNS in tutti gli sportelli presenti sul territorio il cui elenco è consultabile su https://tscns.regione.sardegna.it/index.php/it/sportelli-di-attivazione. 
  • Per tutta la durata del tirocinio, i Soggetti Ospitanti devono assicurare un valido indirizzo di posta elettronica certificata PEC, mentre i Tirocinanti devono assicurare un valido indirizzo di posta elettronica personale. Entrambi i soggetti si impegnano a comunicare tempestivamente all’ASPAL eventuali variazioni sopraggiunte